first_image

Ortona

Via Cavour, 24

66026 - Ortona (CH)

Tel. 085 90571

Fax: 085 9066037

Partita I.V.A. 00149620692

protocollo@pec.comuneortona.ch.it

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

tostiano

bco

Immagine

Immagine

Calendario Eventi
<< Febbraio 2019 >>
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 1 2 3

PARCHEGGI A PAGAMENTO

Rinnovata l’esenzione temporanea per i titolari di contrassegno disabili

La Giunta comunale di Ortona ha provveduto a prorogare fino alla fine del mese di giugno il provvedimento che stabilisce l’esenzione temporanea del pagamento della tariffa prevista per i parcheggi a pagamento per i titolari di contrassegno disabili. La disposizione è stata introdotta in via sperimentale, lo scorso maggio, e permette ai titolari di contrassegno disabili, nel caso in cui le aree di parcheggio riservate ai disabili risultino già occupate o indisponibili, di usufruire dell’esenzione dal pagamento della tariffa oraria prevista per le aree di parcheggio a pagamento. L’esenzione è limitata a due ore e quindi sull’auto parcheggiata insieme al contrassegno per disabili dovrà essere evidenziato il tempo di inizio parcheggio con disco orario. «La prosecuzione del provvedimento – sottolinea il sindaco Leo Castiglione – risponde a finalità di pubblico interesse e soddisfa le esigenze di diversi cittadini che hanno condiviso questo atto frutto di una attenta e civica collaborazione tra istituzioni comunali e cittadini». Va ricordato che l’iniziativa, si inserisce nella direttiva ministeriale più generale che proprio a riguardo di queste situazioni sottolinea come «… dare la possibilità ai disabili di parcheggiare gratuitamente anche nelle strisce blu, quando i posti loro riservati siano indisponibili, mira a garantire quel diritto alla mobilità sancito dalla Costituzione, nonché condizione essenziale per la loro integrazione sociale …». Inoltre lo stesso articolo 381 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada, modificato nel 2012, prevede al comma 5 questa possibilità di esenzione da parte dei Comuni attraverso specifiche disposizioni.