NUOVI NUMERI CIVICI

Affidata ad una ditta specializzata il progetto per avviare il riordino della toponomastica

Prende corpo passando alla fase di attuazione il piano di intervento sul riordino della toponomastica e della numerazione civica cittadina in diverse zone del territorio comunale. Il completamento della numerazione civica e della denominazione delle strade sul territorio comunale atteso da diversi anni, è stato uno degli obiettivi su cui si è subito impegnata l’amministrazione Castiglione, avviando i lavori della relativa commissione permanente sulla toponomastica prima presieduta dall’ex consigliere Fabrizio Leonzio e ora dall’attuale consigliere Luigi Polidoro.
«Abbiamo predisposto con l’impegno dei consiglieri comunali, dei presidenti di commissione e degli uffici comunali, un primo concreto piano di intervento che attraverso un impegno finanziario di 40mila euro permetterà l’avvio di una ricognizione e riordino della toponomastica. Una azione amministrativa attesa da decenni da numerosi cittadini, soprattutto nelle contrade e nelle zone di recente urbanizzazione, e che l’amministrazione comunale sta impostando per risolvere le situazioni di difficoltà quotidiana dovuta alla mancanza della numerazione civica».
Infatti con determina dirigenziale lo scorso 20 dicembre è stato affidato attraverso la piattaforma Me.pa ad una ditta specializzata la progettazione, fornitura e posa in opera di nuovi numeri civici per un totale di circa 1500 con il posizionamento anche di nuove targhe viarie. E proprio per relazionare sul programma di questo primo intervento, è stata convocata la commissione consiliare permanente dal presidente Luigi Polidoro per giovedì 9 gennaio, con all’ordine del giorno anche le valutazioni su alcune nuove intitolazione di strade proposte dai cittadini.
La proposta di riordino della toponomastica prevede come zona campione su cui indirizzare le prime fasi del progetto la zona di Santa Lucia e Ciampino in cui sono emerse concrete circostanze di disservizio e su cui è necessario intervenire con celerità. Si proseguirà successivamente con la parte nord del territorio comunale area di Postilli e Riccio e quindi le altre zone del territorio.
«Dopo anni di immobilità – conclude il Sindaco Castiglione – la commissione toponomastica può avviare un utile lavoro per risolvere questo problema che insieme con l’adozione del nuovo strumento urbanistico cittadino, rimette ordine al sistema urbano della nostra città».