IL PREMIO 28 DICEMBRE

Sabato 8 febbraio al Teatro Tosti la cerimonia di consegna al dottor Ettore Cianchetti

Il riconoscimento della città di Ortona giunto alla sua 25esima edizione, dato ai cittadini che si sono distinti nel campo professionale, sociale e culturale, sarà consegnato, sabato 8 febbraio, al professore medico chirurgo Ettore Cianchetti. Una serata speciale che per impegni strettamente personali del professore Cianchetti, quest’anno non si è potuta svolgere nella consueta data del 28 dicembre, giorno in cui Ortona ricorda la fine dei cruenti combattimenti urbani dell’inverno 1943 tra i militari canadesi e tedeschi e la sua liberazione. Sul palcoscenico del Teatro Tosti a partire dalle ore 18 si alterneranno le testimonianze e le esperienze di vita professionale, associativa e umana che legano il dottor Cianchetti alla comunità ortonese soprattutto attraverso il suo impegno come direttore del Centro senologico dell’ospedale “Gaetano Bernabeo”, reparto all’avanguardia nella cura del carcinoma mammario che ha raggiunto qualifiche internazionali come la certificazione europea Eusoma. Nel 2019 dopo una intensa carriera professionale nella sanità pubblica, il professore Cianchetti è andato in pensione rimanendo comunque in contatto con la comunità cittadina e professionale dell’ospedale ortonese dove ha operato dal 1996. «Sono onorato come primo cittadino – commenta il sindaco Leo Castiglione – di poter consegnare il massimo riconoscimento civico ad una persona unica per le sue qualità umane e professionali. Un premio poi, che non si lega solo alla persona ma acquista più significato con l’apprezzamento per un reparto che ha contraddistinto l’operatività negli ultimi decenni del nostro nosocomio come Ospedale rosa, un percorso che va sostenuto e rafforzato nell’ambito delle specializzazioni dell’azienda sanitaria del territorio. Per questo abbiamo organizzato una serata speciale con le persone che hanno condiviso il percorso professione e umano del professor Cianchetti con contributi dei colleghi del reparto di senologia, delle associazioni Gaia e Isa e del mondo del basket, grande passione del dottore». La serata prevede la partecipazione musicale del gruppo “Gli ottoni di Claudio” e un suggestivo contributo video che racconta alle nuove generazioni il Paese del futuro di Luciano Massone, dirigente FCA e uno degli illustri ortonesi premiato nel 2007 con la scultura l’Alfiere di Valter Polleggioni, simbolo del Premio 28 Dicembre. «Un messaggio che dimostra la forza della capacità e della determinazione – conclude il Sindaco Castiglione – nella costruzione di un mondo migliore e attento alle sfide dell’innovazione tecnologica in campo medico, sociale e economico. Un contributo del dottore Luciano Massone che è in linea con l’obiettivo previsto nel regolamento del Premio di 28 Dicembre di offrire alla comunità nuove idee e prospettive».