first_image

Ortona

Via Cavour, 24

66026 - Ortona (CH)

Tel. 085 90571

Fax: 085 9066037

Partita I.V.A. 00149620692

protocollo@pec.comuneortona.ch.it

Numero verde Comune: 800097077

Numero verde
Segnalazioni Ufficio Tecnico: 800011636

Polizia Municipale: 085 9066908

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

tostiano

bco

Immagine

Immagine

Calendario Eventi
<< Ottobre 2019 >>
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

CASE POPOLARI

Pubblicato il bando per le domande di mobilità nelle case popolari

L’Ater di Chieti e il comune di Ortona hanno dato il via alla procedura concorsuale per la gestione della mobilità volontaria tra gli assegnatari degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del comune di Ortona. L’aggiornamento delle richieste di cambio di alloggio è periodico, l’ultimo risale a inizio 2016 e la domanda può essere presentata solo dagli assegnatari che risultano in possesso dei requisiti previsti per la conservazione dell’alloggio, siano in regola con il pagamento di affitti e quote accessorie e non abbiamo in corso procedimenti di annullamento e decadenza dell’alloggio previsti dalla legge regionale 96/96.

Le domande devono essere redatte su apposito modulo disponibile presso l’ufficio casa comunale, gli uffici Ater ed è pubblicato insieme al bando sul sito del Comune nella sezione albo pretorio, le stesse dovranno pervenire all’ufficio protocollo dell’Ater di Chieti entro le ore 12 di venerdì 11 ottobre. Successivamente le richieste pervenute saranno istruite e valutate dalla Commissione per la mobilità, formata dal Sindaco, un rappresentante dell’Ater, uno del comune di Ortona e tre delegati delle organizzazioni sindacali degli inquilini.

La Commissione valutate le domande stilerà la graduatoria utile per gli alloggi che si renderanno liberi limitatamente alla percentuale che la legge mette a disposizione per la gestione dell’istituto della mobilità volontaria.
«Questo bando è rivolto solo agli assegnatari di alloggi popolari che attraverso la richiesta di mobilità intendono usufruire della possibilità di una nuova sistemazione – commenta il sindaco Leo Castiglione – comunque siamo impegnati con l’Ater proprietaria degli alloggi popolari, per reperire le risorse e avviare un progetto di riqualificazione delle strutture dedicate all’edilizia residenziale pubblica in grado di mettere a disposizione nuovi alloggi».